Recensioni Oggetti - Andrea Capozzi

Andrea Capozzi
Napoli 80126
Fuorigrotta
3476597297
Vai ai contenuti

Honda Sh Mode 125

Andrea Capozzi
Pubblicato da in MOTORI ·
 UNO DI FAMIGLIA L’ Honda SH Mode nasce per andare a sfidare quei competitor che stanno a metà strada tra il best seller Honda SH 125 e più piccolo, ed  economico,  Vision 110. Da una parte ha il motore eSP, che rappresenta l’eccellenza tra gli ottavo di litro 4 tempi, e il sistema  Start&Stop. Dall’altra qualche rinuncia in termini di componentistica: freno posteriore a tamburo, ruota posteriore da 14’’ e singolo ammortizzatore. Niente  ABS ma sistema di frenata combinato CBS di serie.
 BACK TO BASIC Le differenze con il fratello maggiore sono tante da rendere l’Honda SH Mode un nuovo modello. Se si escludono il motore e le linee ispirate l’uno  all’altro, questi due ottavo di litro hanno poco in comune. Motivo? Rivolgersi ad un pubblico giovane, traduci abbassare i costi senza rinunciare alla qualità che da sempre  caratterizza la Casa di Tokyo.
 CHEAP AND CHIC Ok, il Mode costa meno ma non rinuncia a quell’abito elegante e raffinato che caratterizza il più costoso SH 125i. Linee vicine e rifiniture  eccellenti fanno del prodotto Mode un’alternativa economica, ma elegante al tempo stesso. Per capire il concetto vi basti guardare le cornici cromate dedicate a  strumentazione e  faro anteriore, gli indicatori anteriori integrati nello scudo o il gruppo ottico posteriore. Stesso concetto per la strumentazione: essenziale, ma bella e  funzionale.
 LE DIMENSIONI CONTANO Per mettere in sella giovani acquirenti, Honda ha focalizzato l’attenzione sulle dimensioni. L’SH Mode è leggermente più piccolo dell’SH  (1.930x665x1.105 contro 2030x740x1.15) e la sella si trova a soli 765 mm da terra. In più, il dato significativo sono i ben 19 kg che i tecnici Honda sono riusciti a  togliere in termini di peso in ordine di marcia. Senza dimenticare che sotto la sella, stivi un casco integrale.
 UNO PER TUTTI L’unità eSP si conferma gioiello tecnologico e sfida a testa alta tutti i diretti competitor. Facile quindi capire come mai si sia  optato per lo stesso motore 125 cc (monocilindrico, monoalbero a 2V e raffreddato a liquido) che tanto è piaciuto sul fratello maggiore. Le piccole differenze in termini di coppia e potenza  (12 Nm e 11,4 cv) sono un dato trascurabile. Tutto con il valore aggiunto del sistema Start&Stop che spegne il motore quando ci si ferma e lo riaccende non appena si ruota la manopola  del gas.
 ECONOMICO, SOLO NEL PREZZO Di fatto il Mode costa meno rispetto al SH 125i: 2.650 euro franco concessionario alleggeriscono meno  il portafogli, ma  non costringono a rinunce in termini di qualità/affidabilità. Se a questo aggiungiamo costi manutentivi ridotti (vedi freno a tamburo posteriore), consumi  sull’ordine dei 47,2 km/litro (50 con il sistema Start&Stop attivato), parabrezza, paramani e doppio cavalletto (centrale e laterale) di serie,allora la scelta di  questo prodotto, rispetto a cosa offre il mercato, potrebbe diventare quasi obbligata. Per vederlo non ci sarà da aspettare: sabato 4 e domenica 5 ottobre lo si potrà vedere per la prima volta dal  vivo nelle concessionarie Honda.







Nessun commento

Nel menù Documenti ci sono diversi files. Per leggerlo contattatemi sul telefonino
Sito personale realizzato da Andrea Capozzi da Napoli quartiere Fuorigrotta
Andrea Capozzi +39 3476597297
Torna ai contenuti